Translate

RACCONTI EBOOK FREE

mercoledì 2 gennaio 2013

Ho lasciato marcire una mela




Foto di Parkeharrison

Ho lasciato marcire
una mela,
l'ho guardata
giorno per giorno
divenire più pesta,
coprirsi di un colore
verdastro.

Ho visto
la sua polpa
liquefarsi lentamente,
riempirsi di vermi
come la carcassa
di un uomo.

L'ho guardata
giorno per giorno
marcire,
ho visto le larve
schiudersi
in tanti piccoli
insetti alati.

Ho sentito l'odore
acre
risalire sotto
il mio naso,
ho raccolto
quello che ne è rimasto
e l'ho scagliato
contro il muro.


Dal libro "Il pasto dei Corvi" di Raccis Fabrizio
Edizioni ilmiolibro.it Gruppo Espresso editore S.P.A. Roma

Appunti
 La poesia nasce da una riflessione sulle condizioni del mondo, ma non solo, racconta di uno stato di catalessi nella quale spesso si cade, spettatori involontari di un decadenza in stato avanzato di decomposizione. La mela rappresenta l'intero sistema di cose e la reazione dura e rapida dell'uomo che scaraventa la mela, nasce dalla voglia di reagire e porre fine ad uno stato imminente di alta degenerazione.