Translate

RACCONTI EBOOK FREE

giovedì 15 novembre 2012

STA ARRIVANDO "SCOPRIRE"

 Per raccontare la nostra terra e noi stessi


Cosa si nasconde sotto la vostra città? Sotto la piazza più trafficata del centro abitato, nel cuore di una montagna circondata dai resti di un antico edificio medievale? Sotto il tombino che ogni mattina calpestate per andare a lavoro, inconsapevoli di quel mondo sotterraneo che si cela tra le oscurità?
Queste domande potranno trovare risposta grazie a “Scoprire”, il ciclo di puntate televisive e per il web che ha avviato una fiorente produzione di immagini video in tutta la Sardegna.
Scopriremo quindi un mondo nuovo, in una discesa nel Maelstrom sotto i palazzi, una strada, tra i segreti di un rudere abbandonato, risalendo alle origini di una chiesa o di una costruzione arroccata. Perchè scoprire, partendo da una semplice curiosità, farà luce sull'identità di una intera regione. Questo programma nasce con la voglia di rendere tutti partecipi di una realtà storica e culturale che ha bisogno di tutti noi per essere valorizzata, un bisogno di fare luce tra i misteri e le leggende della nostra terra, in un territorio ancora da scoprire e valorizzare al meglio.
Marcello Polastri negli studi mediaset
Il padre di questo straordinario progetto è Marcello Polastri (anche su Facebook), volto noto della tv grazie a numerose iniziative simili, autore di programmi tv regionali di grande spessore culturale mirate ad una valorizzazione della speleologia, della storia e della cultura sarda con varie partecipazioni a trasmissioni come Mistero di Italia uno, e Premio letterario l’Intruso nel 2006 .
Foto ritratto Marcello Polastri
Oggi, impegnatissimo autore di libri-inchiesta su storia, archeologia e misteri, come il celebre “Cagliari la città sotterranea”, o “Il tempo dei Giganti” una delle prime indagini sul famoso mito dei titani di Sardegna. Marcello dagli archivi della memoria e dalle situazioni pericolose trae l'essenza del passato, rivolgendosi ai giovani "per offrire in una parola, cultura a tutto tondo e per portare la cultura ad affascinare grandi e piccini" racconta.
Con questo nuovo programma “Scoprire” si sta muovendo un nutrito staff di autori che mirano a far luce sull’identità della Sardegna, un’isola di nuraghi e segni profondi lasciati dal tempo e dall’uomo. Un interessante viaggio alla scoperta di un passato dimenticato, imprigionato in un vecchio libro chiuso in un armadio di ricordi e ricoperto di polvere, da restaurare. Si ripercorreranno i racconti degli anziani, alla ricerca di quegli aneddoti tra mito e realtà.

Raccis Fabrizio, Marcello Polastri e Daniele Bossari

Il progetto approderà in tv nel 2013 ma già si caratterizza con il suo trailer incalzante per il coinvolgimento dell’ampio pubblico sia televisivo che web.
Siti arcaici, villaggi minerari abbandonati, antiche necropoli, manieri medievali, tombe di giganti sono alcuni degli argomenti programmati. Non solo: figuranti e ricostruzioni storiche fedelissime ai costumi e agli usi del passato, realizzate nelle immagini di Nicola Di Mille e Mauro Pes, accompagneranno lo spettatore in un viaggio ideale tra epoche e costumi diversi. E anche voi, se avete qualcosa da segnalare, qualche curiosità da proporre che assilla la vostra mente, scrivete subito al sito http://www.sardegnasotterranea.org e diventate parte integrante del progetto, se avete qualcosa da raccontare, o qualche curiosità da chiedere. Il progetto Scoprire con uno staff di professionisti composto da storici, archeologi, speleologi e giornalisti, si occuperà del "caso" da voi segnalato, anche in tema di valorizzazione delle nostre ricchezze culturali, dei beni identitari, del territorio.
A volte, una puntata televisiva trasmessa anche nel web è capace di addentrarsi e di scovare mondi lontani che inaspettatamente saranno alla portata di un click!